Il cuore antico

Schlossbergplatz

Il fascino dei fasti del passato conservati nel tempo.

Cosa vedi: mercato Kaiser-Josef-Platz, Opernhaus, Herrengasse, Parrocchiale del Sacro Sangue, Stempfergasse, Landhaus, Armeria, Schmiedgasse, Sackstraße, Schlossberg, Mariahilferkirche, Kunsthaus, Isola della Mur, Lend, Castello Eggenberg.

Mercato Kaiser-Josef-Markt | Opernhaus

Salite sul Tram del Centro storico, gratuito tra le piazze Jakominiplatz e Hauptplatz e un’ulteriore fermata in entrambi le direzioni. Il n. 1 (capolinea Mariatrost) si ferma al mercato Kaiser-Josef-Markt con il meglio dei prodotti stiriani. Di fronte avete la Opernhaus, l'istituzione concertistica e della lirica di Graz con la scultura "Spada di luce" sul Opernring che è un'ulteriore testimonianza dell’’eccitante incontro tra tradizione e contemporaneità. Sulla destra, l'elegante Operncafè si adatta idealmente alla pausa. La Herrengasse che avete infine raggiunto è da sempre il punto di riferimento della vita pubblica, affiancata da negozi e palazzi signorili di diversi stili.

Parrocchiale del Sacro Sangue | Stempfergasse

La parrocchiale del Sacro Sangue custodisce una curiosità: nella vetrata della Flagellazione di Cristo del coro, ci sono anche Hitler e Mussolini. Il negozio di articoli dolciari Haller presenta uno straordinario soffitto stuccato. Alla Baerenapotheke facilmente riconoscibile dall'orso, girate a destra. L'elegante Stempfergasse, una delle vie dello shopping più esclusive di Graz ospita da molti anni Delikatesse Frankowitsch. A voi la scelta ora di ritornare alla Herrengasse per la stessa Stempfergasse o di ritrovare il triangolo delle bermuda per deviare subito a sinistra nella Mehlplatz con i suoi palazzi nobiliari e nel Altstadtpassage (alzate gli occhi al colonnato rinascimentale).

Landhaus | Armeria

Usciti dal Passage vi troverete di fronte al celebre Landhaus, sede della Dieta della Stiria dal XVI sec., uno dei più bei palazzi rinascimentali d'Austria. Le finestre a tutto sesto della facciata e il belissiono portale celano l'eleganza tutta italiana del suo cortile a tre piani di arcate. Qualche passo più in là l'armeria Zeughaus di Graz custodisce la più grande raccolta di armi storiche del mondo. (Una parte di questo bellissimo edificio è occupato dal futuristico Ufficio Informazioni di Graz). Arrivando dalla vivace Herrengasse, ci si ritrova bruscamente sbalzati indietro di tre secoli, all'epoca in cui la città, avamposto della Cristianità teneva testa ai Turchi.

Schmiedgasse

La Schmiedgasse raggiungibile dal cortile del Landhaus è in buona parte zona pedonale e un’apprezzata via dello shopping caratterizzata da tanti negozietti interrotti da ottimi locali. Il nome deriva da artigiani quali fabbri e armaioli che per primi vi si stabilirono. Le alte case medioevali testimoniano le antichissime origini di questa parte della città che tra palazzi nobiliari, edicole con Madonne e Santi, rientra nel percorso obbligatorio della passeggiata nel centro storico di Graz. Locali quali Welscher Stub'n, Landhauskeller e vetrine di moda e di calzature come Bruehl, Seidl, pelletteria Schuster sono tentazioni molto accattivanti.

Herrengasse | Sackstraße

All'altezza del Cafè Sacher, al n. 3, ci si può divertire a decifrare la facciata della Gemalte Haus, la prima residenza dei duchi di Stiria. Rappresenta in particolare scene mitologiche. Da qui alla funicolare Schlossbergbahn si susseguono antiquari, gioiellerie, laboratori artigianali, musei. Il Palais-Hotel Erzherzog Johann è un ottimo indirizzo con cafe, cocktail bar e ristorante. I grandi magazzini Kastner&Oehler offrono moda raffinata e un fantastico roof garden. Al n. 12, il cortile ad arcate rinascimentali del Krebsenkeller sprigiona un'atmosfera un po' segreta e molto italiana. L'antico palazzo Herberstein, al n. 16, accoglie la collezione storico-culturale dell’Universalmuseum Joanneum.

Schlossberg

Il n. 18, il palazzo Khuenburg ospita il Museo Civico. È qui che nacque Franz Ferdinand l'arciduca assassinato a Sarajevo nel 1914. Il Palais Attems di fronte, con le sue imponenti dimensioni, impreziosisce la Sackstraße. (le sale interne non sono aperte al pubblico). Alla Schlossbergplatz dirigetevi verso le 2 gallerie. Gli scalini sono una delle 4 possibilità per salire sulla cima del colle, mentre la galleria di sinistra conduce all'ascensore di vetro. Lo Schlossberg è un rilievo che da fortezza antica è oggi un romantico parco e un bellissimo balcone sulla città. Proseguendo per la Sackstraße, a destra c'è la stazione della funicolare che porta sulla parte alta del colle.

Kunsthaus | Murinsel

I ponti che attraversano il fiume Mur portano nella zona riqualificata di Graz, trendy e variegata. La chiesa barocca che avete di certo visto dallo Schlossberg è la bella Mariahilferkirche. A destra di questa si estende il quartiere Lend, mentre, percorrendo a sinistra la Mariahilferstrasse, ritornerete alla Hauptplatz per la Suedtiroler Platz, buon esempio di come gli opposti si coniugano per dare vita ad una vivace vita cittadina: gli storici edifici della zona si fondono con la Kunsthaus. Avete notato la strana costruzione di acciao nel fiume? E' la Murinsel rimanescenza dell’anno della cultura 2003, è in verità un delizioso bar e anfiteatro a forma di conchiglia, collegata con le rive attraverso due pontili.

Castello Eggenberg

A qualche passo dalla fermata Schloss Eggenberg del tram 1 si erge il capolavoro della famiglia Eggenberg. Il castello barocco è stato concepito sulla base di un complicato simbolismo con torri, portoni, finestre e saloni, rappresentanti le ore, i giorni, i mesi e le stagioni. Una visita agli interni sarà di sicuro impatto. Di incredibile sfarzo i saloni di rappresentanza, in particolare la Planetensaal, grande sala delle feste ornata di stucchi. Nel giardino dei pianeti, i simbolismi continuano, con 7 distinti gruppi floreali dedicati ai pianeti conosciuti all'epoca. Il complesso del castello è oggi una sezione del Joanneum, di cui ospita la Alte Galerie e il Lapidarium romano.