Attrazioni e cultura

Graz ha molto da offrire – e ancora qualcosa in più

Per molto tempo Graz è stata definita come „L’amore segreto dell‘Austria“. Il motivo?  Beh, Graz, con il suo quarto di milione di abitanti e pur essenso la seconda città più grande dell’Austria, non è una „grande città“. Si pensa di dover vedere tutte le metropoli prima di visitare la „piccola città sul fiume Mur“.

Nel bel mezzo della città è situato poi questo monte, lo Schlossberg, sul quale era presente già nell’11° secolo una fortificazione. Se da qui si guarda verso il mare di tetti rossi si possono di certo riconoscere costruzioni riconducibili al Romanico, al Gotico, al Rinascimento, al Barocco, allo Storicisomo e allo Stile Liberty. Quello che non si può vedere sono tuttavia le romantiche stradine e i cortili interni nascosti nei palazzi di foggia italiana. Anche la scala a doppia chiocciola di epoca gotica, che costituisce la spina dorsale della Grazer Burg (la fortezza di Graz), bisogna percorrerla in su e in giù per venire a capo della sua architettura particolare.

© Graz Tourismus

Che Graz sia stata un tempo residenza imperiale degli Asburgo, lo si percepisce ad ogni passo. Anche il Castello di Eggenberg con i suoi musei, i giardini e lo spettacolare parco invita ad una visita. Per tutte queste cose bisogna prendersi del tempo, perchè a Graz anche le attrazioni si visitano con gusto. E se stavolta non si è riusciti a vedere tutto, allora bisogna tornarci. In questo senso Graz non è solo l’amore segreto dell’Austria, ma „un amore che dura nel tempo“.

Graz | Città di scienza

La storia di Graz come città universitaria risale già al 16 ° secolo – e le diverse università attirano ancora oggi studenti da tutto il mondo. Le diverse istituzioni di ricerca e le molteplici e innovative ditte fanno di Graz una città di scienza (e conoscenza) par excellence e ne delineano la fama di città sede di congressi. 
Nel contempo, però, a Graz non solo si studia, si ricerca e si lavora, ma soprattuto si vive. I diversi istituti, le molte ditte di eccellenza vogliono legare a sè e quindi alla città il personale qualificato e formatosi qui. Ed è così che la vita della città viene caratterizzata e plasmata sotto molti punti di vista dallo strato giovane e giovanile dei suoi abitanti.
Dalla scena artistica e culturale, passando per l’architettura e la notevole quantità di piste ciclabili. Dalla vita notturna al tema della sostenibilità, dalla casa moderna al concetto di Urban Gardening. Non si finisce mai di imparare – e ogni volta si conosce un pezzettino in più di Graz.

Graz | Patrimonio culturale dell‘Umanità

Il centro storico è stato dichiarato nel 1999 patrimonio UNESCO, seguito a ruota nel 2010 dal Castello di Eggenberg. Il centro storico e il castello rispecchiano diverse correnti artistiche e architettoniche. Raramente si trova una città la cui storia architettonica può essere letta attraverso i secoli in modo così continuativo. E comunque senza il benchè minimo carattere museale. Gli architetti e gli artisti più significativi provenienti dalle zone più disparate si sono qui raccontati, realizzando le loro opere, dando luogo ad una sintesi brillante.
L’insieme architettonico-costruttivo della „città di Graz col suo centro storico e il castello di Eggenberg“ è un esempio eccellente di un intreccio armonico di stili architettonici di epoche diverse. Ogni periodo storico è rappresentato da edifici tipici, che spesso sono delle opere d‘arte. L’aspetto esteriore del centro storico e del castello raccontano in modo fedele il loro sviluppo culturale e storico.  Tutto ciò però è mera teoria e non può in alcun modo tenere il passo con l’esperienza reale, per cui una visita è imprescindibile.

Graz | Gusto e sapori

Graz è dal 2008 la prima „Capitale dei sapori“ austriaca e invita abitanti e visitatori a diventarne parte. E a tal proposito non è servito inventarsi niente di nuovo perchè, che gli abitanti di Graz siano dei buongustai, già si sapeva. Complici sono le temperature miti che fanno crescere rigogliose non solo frutta, verdura, viti e molto altro ma anche proprio il gusto per la vita che rispecchia il fascino di una città mediterranea. Si aggiungano anche i molti giovani che popolano la città e arricchiscono così la scena gastronomica dei sapori più disparati.
La qualità gioca un ruolo di valore – che sia nella scelta di ingredienti freschi in uno dei tanti mercati contadini o nella lavorazione innovativa dei proditti da parte di uno dei tanti partner della „Capitale dei sapori“. E che si tratti di una trattoria, di un ristorante stellato o di un bar poco importa. Quello che conta sono i sapori e il gusto e, di gusti, si sa, ce ne sono svariati.

La capitale dei sapori

Graz | City of Design

L'UNESCO ha annunciato l'inserimento della città di Graz nella rete internazionale delle "Creative Cities". La città è entrata così ufficialmente nel novero dei luoghi e delle metropoli particolarmente orientate al futuro. Sono solo nove le altre città al mondo che possono fregiarsi del titolo di "City of Design", tra cui Berlino, Montréal e Buenos Aires.
Il titolo di "City of Design" indica un'attitudine della città e l'espressione di una cultura urbana, che individua nella specifica creazione degli spazi di vita un valore centrale.  A Graz ciò non emerge solo negli edifici architettonici spettacolari degli ultimi anni - come la Kunsthaus, la Murinsel, MUMUTH, i giardini botanici, MP09, gli edifici universitari e tanto altro ancora, ma soprattutto nell'enorme potenziale creativo nelle discipline più svariate - dall'arte al commercio, dalla moda alla tecnica.
Prenotate il vostro soggiorno nella City Of Design in uno dei nostri Design Hotel.

City of Design Graz